Email hackerata? Non spaventarti

Hai ricevuto una email che ti comunica che la tua casella di posta è stata hackerata? È successo anche a me, ma per fortuna non era vero.

Innanzitutto buongiorno, buonasera o buon pomeriggio. Non so in che parte del mondo ti trovi. Qui in Giappone sono le 9:29 del mattino.

Come di routine apro la mia posta elettronica per controllare se qualcuno mi ha scritto. “Vogliamo regalarti un milione di euro”, “Buongiorno Veronica, dieci aziende hanno risposto alla tua candidatura”, “Sei stata selezionata per un giro del mondo gratis”. No, non è vero, sto ancora sognando.

Ovviamente, di questo tipo di posta neanche la minima traccia. Però, nella cartella dello spam (posta indesiderata) c’è la seguente, fantastica email (che traduco in italiano) dove viene spiegato che la mia casella di posta elettronica è stata hackerata.


La email dell’hacker

Ciao!
Sono un hacker che ha violato la tua posta elettronica ed il tuo dispositivo qualche mese fa.
Hai inserito una password su uno dei siti che hai visitato e l’ho intercettata.
Questa è la tua password di ******** al momento dell’hackeraggio: ******
Certo che puoi cambiarlo o già l’hai cambiato. Ma non importa, il mio malware l’ha aggiornato ogni volta.
Non cercare di contattarmi o trovarmi, è impossibile, dal momento che ti ho inviato una email dal tuo account.
Attraverso la tua email, ho caricato il codice dannoso sul tuo sistema operativo.
Ho salvato tutti i tuoi contatti con amici, colleghi, parenti e una cronologia completa delle visite alle risorse di Internet.
Inoltre ho installato un Trojan sul tuo dispositivo e un tomo lungo che ti spiava.
Non sei la mia unica vittima, di solito blocco i computer e chiedo un riscatto.
Ma sono rimasto colpito dai siti di contenuti intimi che visiti spesso.
Sono scioccato dalle tue fantasie! Non ho mai visto niente del genere!
Quindi, quando ti sei divertito con i siti piccanti (capisci cosa intendo!) ho fatto uno screenshot usando il mio programma dalla tua fotocamera del tuo dispositivo.
Successivamente, li ho combinati al contenuto del sito attualmente visualizzato. Ci saranno delle risate quando invierò queste foto ai tuoi contatti!
MA sono sicuro che non vuoi che ciò accada. Pertanto, mi aspetto un pagamento da parte tua per il mio silenzio.
Penso che $ 813 sia un prezzo accettabile per questo! Paga con Bitcoin.
Il mio portafoglio BTC: 1JTtwbvmM7ymByxPYCByVYCwasjH49J3Vj
Se non sai come fare questo – entra in Google “come trasferire denaro a un portafoglio bitcoin”. Non è difficile.
Dopo aver ricevuto l’importo specificato, tutti i tuoi dati verranno immediatamente distrutti automaticamente. Il mio virus si rimuoverà anche dal tuo sistema operativo.
Il mio Trojan ha un avviso automatico, dopo aver letto questa email, lo saprò!
Ti do 2 giorni (48 ore) per effettuare un pagamento.
Se ciò non accade, tutti i tuoi contatti avranno scatti folli dalla tua oscura vita segreta!
E in modo da non ostacolare, il dispositivo verrà bloccato (anche dopo 48 ore). Non essere sciocco!
La polizia o gli amici non ti aiuteranno di certo …
post scriptum: Posso darti consigli per il futuro. Non inserire le password su siti non sicuri.
Spero che tu sia prudente.
Addio.


È già la seconda volta che ricevo un’email del genere. La password che ho coperto, è realmente una mia vecchia password. La prima volta mi è preso un colpo, non è di certo una bella sensazione sapere che qualcuno possiede i tuoi dati personali. Cercando su internet ho trovato gente che ha ricevuto la stessa identica email (chissà, magari anche tu che stai leggendo sei una di quelle persone).

Cosa fare se pensi che la tua email sia stata hackerata

1. Controlla il tuo indirizzo con haveibeenpwned.com

Questo sito ti dice se la tua email è stata effettivamente hackerata, e tramite quali servizi. Il mio risultato è la mia privacy è stata violata tramite dei “breach” – ovvero degli “incidenti” tramite cui i tuoi dati vengono resi pubblici – avvenuti con Dropbox, Myspace ed un altro elenco chiamato Anti Public Combo List. Tra l’altro, non mi ricordavo nemmeno che esistesse Myspace. Vabbè.

Have I been pwned

2. Cambia la password e differenziala per i diversi servizi che usi

Usa una password diversa per Facebook, Instagram, eccetera.

3. Usa l’identificazione a due fattori

È una maniera in cui solo tu puoi accedere al tuo account, anche se qualcun altro conosce la password.

4. Copri la webcam

Tutti pensano che sia una cavolata, ma ti assicuro che è un accorgimento serio. Se non ci credi guarda il video di Marco Montemagno.

Io, ora, vorrei rispondere al signor hacker. A modo mio.


Lettera d’amore all’hacker

Ciao, figlio di Trojan!
O forse dovrei dire buongiorno, buon pomeriggio, o buonasera?

Il mio nome è Sailor Moon dalla Ripa, provincia di Ascoli Piceno.
Dai, adesso che la mia email è stata hackerata… dammi qualche indizio in più. Fammi capire meglio dove ti trovi, così con quegli 813 dollari che mi hai chiesto compro un biglietto aereo e vengo a visitarti. Siiii, hai capito bene! Ti aspetterò fuori casa tua – non preoccuparti, scoprirò dove abiti – con una videocamera.

Suonerò il campanello di mattina presto, e quando uscirai da quella porta ti riprenderò mentre sei in pigiama! Tutti vedranno come sei conciato quando dormi! Buuu! Sei una persona fantasiosa, eh?! Con il pigiama a pois e l’immagine di un panda. Alla tua età! E quanto sei brutto di prima mattina, babbabia.

Senti… che ce volevi fa’ con 813 dollari, eh? Guarda, mi fai pena, te ne lascio 40 e ti ci vai a comprare un pigiama decente, per cortesia. Vai da Tezenis. O forse è meglio Intimissimi. 

Se non lo farai nelle prossime 48 ore, il video di te in pigiama verrà inviato per posta – quella normale, bello mio: preferisco qualcosa di tangibile. Anche se con Poste Italiane è più probabile che faccia prima a consegnarli io a mano – a tutti i tuoi contatti, ai tuoi ex amici di università – chissà perché non sono più amici tuoi, eh! Chissà perché ti chiamavano “quel Nerd” (anche se in realtà sei una Merd) – alle amiche di tua madre – guarda che le signore di una certa età sono hacker da molto prima di te! E non hanno bisogno di internet, no! A loro basta la tenda veneziana dietro la finestra – a Mark Zuckerberg in persona – che lo farà girare per tutti i contatti di Facebook, tanto ormai che je frega – a tutti i nuovi fidanzati delle tue ex – “te lo dicevo io che sembrava un pirla!” – che ti derideranno e scopriranno che quello sfigato dell’hacker sei tu. Che più che un hacker sei un akaro. Zozzo.

Che possino acciaccatte.

0 Condivisioni
Default image
Beronika Massi
Creata in Italia, emozionalmente modificata in Spagna, in fase di collaudo in Giappone. Sono Veronica, (ex) ingegnere, appassionata di comunicazione digitale e scrittura creativa. Ho creato questo blog perché me lo ha chiesto il Giappone. Contatti: fujidalgiappone[at]gmail.com

2 Comments

  1. Ciao Very. Se ti serve un piede per menare calci, sono a disposizione.
    Il sinistro ovviamente, perché sono mancino.
    Sicuramente dopo quattro calci ben assestati porterà pantaloni tg.48 di gambe e 56 di fondo schiena.

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.